CONDIZIONI DI VENDITA

Art. 1 – Generalità
Le Condizioni Generali di vendita  qui di seguito riportate si intendono valide ed efficaci per qualsiasi ordine pervenuto a MEFA Italia.
Le stesse costituiscono l’unica disciplina contrattuale del rapporto di fornitura e non potranno essere derogate  da eventuali  Condizioni Generali di acquisto predisposte dal cliente, in assenza di specifica pattuizione scritta recante la sottoscrizione di MEFA Italia.

Art. 2 – Condizioni per l’evasione dell’ordine
MEFA Italia si riserva, a proprio insindacabile giudizio,  il diritto di accettare gli ordinativi alla stessa inoltrati dai clienti.
In nessun caso, fatta salva l’ipotesi di separata pattuizione scritta, potranno essere evasi ordinativi non rispondenti ai requisiti di cui ai punti da 2.1 a 2.3 che seguono.
2.1 – MEFA Italia commercializza i propri prodotti rivolgendosi esclusivamente ad una clientela professionale.
Pertanto, con la sottoscrizione  del proprio ordine di acquisto,  il cliente garantisce che lo stesso avviene a fini esclusivamente attinenti  alla propria attività lavorativa e che, conseguentemente, il rapporto tra il cliente e MEFA non sarà soggetto alle norme previste dall’ordinamento vigente a tutela dei consumatori tra le quali (in via esemplificativa ma non esaustiva) il D.L. n. 185/99 (contratti conclusi a distanza), il D.L. n. 50/1992 (diritto di recesso), il D. L.vo 24/2002 e gli artt. 33/37 del D. L.vo 6.9.2005 n. 206 (c.d. “Codice del Consumo”). Detta garanzia costituisce condizione per l’evasione degli ordini inoltrati a MEFA.
2.2 – Costituisce ulteriore condizione per l’evasione degli ordini inoltrati dai clienti,  la restituzione della conferma d’ordine che sarà predisposta e trasmessa da MEFA (da considerarsi pertanto quale controproposta contrattuale, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 1326 V comma c.c.), debitamente sottoscritta  negli spazi appositamente previsti ai fini dell’approvazione delle presenti Condizioni Generali e della specifica approvazione di quelle tra esse rientranti nelle previsioni di cui all’art. 1341 II comma c.c.
2.3 – Infine, costituisce condizione ai fini della validità dell’ordine inoltrato dal cliente, la previsione di un quantitativo minimo di merci, per un corrispettivo non inferiore ad €  100,00 (cento euro).
Conseguentemente, ordini  recanti  quantitativi inferiori, non saranno riscontrati da MEFA Italia, intendendosi tacitamente rifiutati.

Art. 3 – Prezzi
I prezzi del listino MEFA Italia sono espressi in euro, si intendono a confezione (ove non diversamente indicato) e non ricomprendono l’I.V.A.

Art. 4 – Certificati
I certificati dei materiali forniti da MEFA Italia dovranno essere richiesti, a pena di decadenza, contestualmente all’invio dell’ordine di acquisto.
Il rilascio degli stessi comporterà l’applicazione  dei sovraprezzi previsti dal Listino MEFA Italia.

Art. 5 – Pagamenti
I pagamenti dovranno essere effettuati dal cliente in favore di MEFA Italia alla scadenza stabilita dalla conferma d’ordine inviata dalla stessa al cliente e, comunque, risultante dalla relativa fattura.
Il mancato rispetto di detta scadenza,  darà luogo all’applicazione degli interessi moratori di cui al D. Lgs. n. 231/2002 con decorrenza dalla medesima data  e comporterà la sospensione di ogni successiva fornitura, anche in applicazione dell’art. 1460 c.c., sino ad intervenuto saldo del dovuto.

Art. 6 – Spedizione e termini di resa
6.1 – La merce si intende  venduta da MEFA Italia con resa franco-magazzino della stessa in Pogliano Milanese – Via G.B. Morgagni n. 16/B.
Eventuali termini di consegna menzionati dalla conferma d’ordine inviata da MEFA Italia al cliente, devono intendersi come puramente indicativi.
Conseguentemente, il mancato rispetto degli stessi da parte di MEFA Italia non potrà per i primi 30 (trenta) giorni dar luogo all’annullamento dell’ordine o diritto a pretendere il risarcimento dei danni conseguenti.
A seguito del ricevimento dell’ “avviso merce pronta per il ritiro” inviato da MEFA Italia,  il cliente  sarà tenuto al ritiro della merce ordinata entro i 5 (cinque) giorni lavorativi successivi.
Decorso inutilmente tale termine, MEFA Italia sarà autorizzata all’applicazione di una penale giornaliera in misura pari all’1%  dell’importo  dell’ordine,  da considerarsi   anche quale rimborso  dei costi di stoccaggio.
6.2 – L’eventuale consegna delle  merci presso la sede del cliente o altro luogo dallo stesso indicato,  potrà aver luogo  solo ove espressamente e separatamente pattuita tra le parti.
Per tale ipotesi  il mezzo di spedizione, qualora non indicato dall’acquirente, sarà prescelto da MEFA Italia a proprio insindacabile giudizio e con esonero da qualsiasi conseguente responsabilità.
Durante il tragitto dal magazzino di MEFA Italia al luogo indicato dall’acquirente, la merce viaggerà a rischio e pericolo dell’acquirente.

Art. 7 – Contestazioni e reclami
Eventuali contestazioni e reclami relativi alla fornitura dovranno essere comunicati per iscritto  a MEFA Italia entro il termine di 8 (otto) giorni dal ricevimento delle merci da parte del cliente, per l’ipotesi di vizi non riconoscibili, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 1698 c.c.
Eventuali  difetti riconoscibili o afferenti  l’integrità degli imballaggi delle merci dovranno, a pena di decadenza,  essere denunciati dal cliente per iscritto al momento del ritiro delle merci per l’ipotesi di cui all’art. 6.1 che precede, ovvero del ricevimento delle stesse per l’ipotesi di cui all’art. 6.2 che precede.
Per tali ipotesi la contestazione dovrà  essere formulata anche nei confronti del vettore  ed annotata sul relativo  documento di trasporto.

Art. 8 – Resi
La restituzione delle merci fornite da parte del cliente potrà aver luogo solo ove preventivamente autorizzata in forma scritta da MEFA Italia, ed a condizione del ricevimento di nuovo ordine di pari importo.
I resi autorizzati dovranno essere inviati al magazzino di MEFA Italia in Pogliano Milanese – Via G.B. Morgagni n. 16/B a cura e spese del cliente e corredati  di bolla di reso recante l’indicazione della bolla di riferimento MEFA Italia, dell’ordine d’acquisto e della relativa fattura.
Salvo patto contrario, da provarsi in forma scritta, le merci rese verranno accreditate al cliente  al prezzo d’acquisto ridotto del 25%, forfettariamente calcolato a titolo di rimborso degli oneri amministrativi e del costo di magazzinaggio, nonché del deprezzamento dei beni avuto riguardo alla loro specificità per le esigenze del singolo cliente.

Art. 9 – Garanzia
La qualità dei prodotti distribuiti da MEFA (ma dalla stessa non realizzati) è garantita contro eventuali vizi di fabbricazione per un periodo 12 (dodici) mesi,  decorrente dalla data di ricevimento delle merci da parte del cliente.
Detta garanzia ricomprende esclusivamente la sostituzione dei prodotti riconosciuti come difettosi da MEFA Italia, con esclusione dei costi  di installazione, smontaggio e rispedizione degli stessi, nonché di ogni ulteriore costo accessorio e del risarcimento di qualsiasi pregiudizio ulteriore.
La garanzia si intende valida ed operante, solo ove concorrano congiuntamente tutte le seguenti condizioni:

  • l’impiego del prodotto sia corretto e conforme alle indicazioni operative fornite da MEFA Italia;
  • il prodotto non sia stato modificato dal cliente o da terzi;
  • il prodotto vanga reso completo di tutte le parti costitutive e non altrimenti manomesso;
  • il difetto del prodotto non sia dovuto a cadute, manomissioni, atti vandalici, urti violenti o fenomeni atmosferici;
  • il difetto sia contestato in forma scritta e a mezzo di lettera raccomandata, fax o e-mail, entro e non oltre 8 (otto) giorni dal suo manifestarsi.

Art. 10 – Servizi tecnici e professionali
I sevizi tecnici, professionali e di progettazione previsti nell’apposita sezione del listino MEFA Italia si intendono forniti alla clientela per il tramite di professionisti prescelti ed incaricati da quest’ultima.
Conseguentemente MEFA Italia garantisce esclusivamente l’idoneità ed esperienza dei professionisti incaricati, restando a carico di questi ultimi ogni responsabilità nei confronti del cliente a norma degli artt. 2224 e segg.ti c.c.

Art. 11 – Responsabilità
Fermo l’obbligo di garanzia previsto dall’art. 9 che precede, nei limiti ed alle condizioni ivi disciplinate, il cliente si obbliga a mantenere manlevata  MEFA Italia da qualsiasi responsabilità per danni diretti e/o indiretti che dovessero essere arrecati a chiunque, in conseguenza dell’utilizzo del materiale fornito da MEFA Italia.

Art. 12 – Foro competente
Per qualsiasi  controversia che possa insorgere in relazione all’interpretazione od esecuzione del presente contratto, le parti riconoscono, anche in deroga agli artt. 19 e 20 c.p.c., la competenza esclusiva del Foro di Milano.